Skip to main content

Monitor 31 pollici

Una definizione d’immagine sorprendente, con uno schermo dalla diagonale di ben 71 cm: questo è ciò che offre uno schermo UHD da 28 pollici. Il rapporto è di 16:9, mentre le dimensioni in larghezza e altezza sono pari rispettivamente a 62 e 35 cm. La superficie copre circa 21,6 dm. Simili misure si trovano ai vertici dell’utilizzo domestico, probabilmente eccessive per una visione troppo ravvicinata: per questo è bene assicurarsi di mantenere una distanza adeguata dal pannello, superiore ai 25 cm in modo da non avere problemi a vedere il monitor per intero.

Un problema noto per tutti gli schermi di tali dimensioni in risoluzione Full HD è la grandezza dei pixel: il numero di pixel è un dato direttamente legato alla risoluzione, e non alle misure del pannello. Per questo, negli schermi più grandi, a parità di risoluzione i pixel saranno più visibili. Per ovviare a questa scomodità si passa ai monitor con risoluzione superiore; attualmente lo standard 4K è quanto di meglio si possa ottenere, con 3840×2160 pixel. Quindi si raccomanda di scegliere il proprio schermo anche sulla base di questo fattore, pensando in anticipo al tipo di uso che se ne vorrebbe fare. Le dimensioni di un monitor da 28 pollici sono notevoli, quindi è bene calcolare anche lo spazio fisico che si avrebbe a disposizione. Attenzione alle osservazioni in negozio: fra gli scaffali di un centro commerciale, infatti, un monitor sembra più piccolo rispetto a quanto poi risulterà ingombrante nella propria scrivania. Un’altra caratteristica di cui tener conto è il formato, che può influire notevolmente sulle capacità di lavorare su più finestre affiancate. Allo stesso modo, un monitor vasto può aiutare i videogiocatori a godere al meglio della propria esperienza. Nelle stanze più piccole, un buon monitor può addirittura sostituire efficientemente un televisore.

Un dato curioso: all’inizio del 2014 quasi tutti i modelli con risoluzione 4K erano realizzati con 28 pollici di diagonale. Perché? La risposta è semplice: un aumento di risoluzione, come spiegato precedentemente, corrisponde ad un significativo aumento del numero di pixel. Le tecnologie di qualche anno fa non erano ancora ottimizzate per concentrare il numero di pixel del formato 4K nelle dimensioni, relativamente piccole, di uno schermo in Full HD: al giorno d’oggi questo problema è stato superato, e la progettazione degli schermi sta avanzando verso risoluzioni – almeno sulla carta – sempre maggiori. La risoluzione UHD è quindi ora alla portata di tutti, per godere di una visualizzazione non solo paragonabile a quella in Full HD, ma nettamente migliore e decisamente più grande!

31 Pollici
5 (100%) 1 vote


Nessun commento trovato


Hai una domanda o un'opinione sull'articolo? Condividila con noi!

La tua mail non viene pubblicata. Campi obbligatori sono marchiati *